Whistleblowing

E’ stato introdotto il “whistleblower“, termine anglosassone che letteralmente sta ad indicare i “suonatori di fischietto“, ovvero i soggetti che denunciano la commissione di eventuali illeciti all’interno di organizzazioni, enti, pubbliche amministrazioni ed aziende pubbliche o private.

Per le Aziende con più di 50 dipendenti l’ultima chiamata per applicarla è il 17 dicembre 2023.

 

 

Cosa prevede il decreto sul Whistleblowing.

In attuazione della Direttiva (UE) 2019/1937, è stato emanato il d.lgs. n. 24 del 10 marzo 2023 riguardante
“la protezione delle persone che segnalano violazioni di disposizioni normative nazionali o dell’Unione europea che ledono l’interesse pubblico o l’integrità dell’amministrazione pubblica o dell’ente privato, di cui siano venute a conoscenza in un contesto lavorativo pubblico o privato”.

Il Whistleblower è la persona che segnala, divulga o denuncia all’autorità giudiziaria o contabile informazioni su attività che ledono l’interesse pubblico o l’integrità dell’amministrazione pubblica o dell’ente privato. Informazioni di cui viene a conoscenza all’interno di un contesto lavorativo (pubblico o privato).

Secondo la nuova norma, chi si espone non potrà subire ritorsioni, mentre licenziamenti e trasferimenti saranno nulli.

Per garantire l’auspicato grado di protezione, le aziende dovranno mettere in atto una serie di adempimenti diretti a rendere effettiva la tutela. In particolare, dovranno attivare canali di segnalazione interna che garantiscano anche tramite strumenti di crittografia la riservatezza dell’identità del segnalante, della persona coinvolta, del contenuto, dei documenti e delle persone comunque menzionate nella segnalazione.

Ogni trattamento dei dati personali connesso alla gestione dei canali di segnalazione deve essere eseguito a norma del GDPR.

Cosa si può segnalare?

Comportamenti, atti od omissioni che ledono l’interesse pubblico o l’integrità dell’amministrazione pubblica o dell’ente privato e che consistono in:

  • illeciti amministrativi, contabili, civili o penali;
  • condotte illecite rilevanti ai sensi del decreto legislativo 231/2001, o violazioni dei modelli di organizzazione e gestione ivi previsti;
  • illeciti che rientrano nell’ambito di applicazione degli atti dell’Unione europea o nazionali relativi ai seguenti settori: appalti pubblici; servizi, prodotti e mercati finanziari e prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo; sicurezza e conformità dei prodotti; sicurezza dei trasporti; tutela dell’ambiente; radioprotezione e sicurezza nucleare; sicurezza degli alimenti e dei mangimi e salute e benessere degli animali; salute pubblica; protezione dei consumatori; tutela della vita privata e protezione dei dati personali e sicurezza delle reti e dei sistemi informativi.
  • atti od omissioni che ledono gli interessi finanziari dell’Unione;
  • atti od omissioni riguardanti il mercato interno;
  • atti o comportamenti che vanificano l’oggetto o la finalità delle disposizioni di cui agli atti dell’Unione.

Le segnalazioni, infatti, potranno avvenire attraverso i canali interni oppure direttamente all’ANAC – Autorità Nazionale Anticorruzione -.

10 e più scorciatoie da tastiera

COSA FARE IN PRATICA:

Tecnicamente, la soluzione più facilmente implementabile è fornire ai soggetti un accesso al sistema, protetto e controllato, pubblicato su Internet tramite apposito link.

Per rispettare quanto sopra descritto e richiesto dal decreto, Vi proponiamo l’adozione della soluzione software sviluppata da PRIVACYLAB, chiamata WALLBREAKERS.

Efficace interfaccia user-friendly per facilitare la creazione e la gestione delle segnalazioni.
•Massima riservatezza del segnalante mediante una cifratura end-to-end.
•Compliance della piattaforma al GDPR verificata da PrivacyLab™.
•generazione di porzione di registro dei trattamenti relativa alla gestione del Whistleblowing: ESCLUSIVA!
•plugin web per integrazione dell’acquisizione delle segnalazioni su proprio portale web: ESCLUSIVA!
•analisi dei Rischi e DPIA Allegata ed Integrata: ESCLUSIVA!
•aggiornamento istruzioni e nomine addetti relativamente alla gestione del Whistleblowing.: ESCLUSIVA!
•informativa GDPR per il segnalante (Whistleblower) in caso non desideri essere anonimo, by PrivacyLab™:  ESCLUSIVA!
•Workflow per Gestione Completa Segnalazione: ESCLUSIVA!
•Istanza Garantita, Certificata ed Assicurata: ESCLUSIVA!

Approfondimenti

Richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Ti potrebbe anche interessare:

Sistemi informatici aziendali
suggerimenti

Sistemi informatici aziendali

I sistemi informatici aziendali sono strumenti chiave nella tua azienda. Tuttavia, la scelta di un computer aziendale può essere complicata, dato l’enorme numero di opzioni.

Leggi Tutto »